Problemi gengivali: la prevenzione prima di tutto

Quando si parla di problemi gengivali è importante giocare d’anticipo, specialmente quando questi sono influenzati dalle nostre azioni quotidiane. Agire prontamente significa infatti prevenire possibili difetti estetici ed evitare la comparsa di patologie del cavo orale. Solo una accurata e costante igiene orale consentirà non solo di beneficiare di una bocca sana, ma rappresenterà, se eseguita con le tecniche e gli strumenti adeguati, il miglior metodo per ridurre il rischio di incorrere in spiacevoli problematiche future.

Ma come prendersi cura delle gengive per mantenerle sane?

Il mantenimento del benessere delle nostre gengive è abbastanza semplice, ma al contempo indispensabile per garantire la massima igiene e cura del nostro cavo orale. Le principali accortezze che vi suggeriamo e che probabilmente già seguirete, almeno parzialmente, prevedono:

  • Spazzolare ogni angolo della bocca quando si lavano i denti, muovendo lo spazzolino dalla radice del dente verso l’altra estremità
  • Utilizzare quotidianamente il filo interdentale e scovolino
  • Lavare i denti tre volte al giorno entro mezz’ora dal termine di ogni pasto
  • Essere delicati nella pulizia evitando di premere con forza sulle gengive per evitare inutili abrasioni
  • Sciacquare sempre con cura lo spazzolino dopo l’uso e riporlo ad asciugare in posizione verticale
  • Sostituire lo spazzolino ogni 2/3 mesi circa, oppure ogni qualvolta si verifichi un’infezione, anche una banale influenza, o le setole risultino danneggiate. Diverse ricerche hanno messo in evidenza come le setole, dopo tre mesi di uso regolare, tendano a diventare meno resistenti, e pertanto risultino poco efficaci per l’eliminazione della placca batterica.
  • Spazzolare sempre anche la lingua
  • Fare attenzione a bevande e cibi troppo caldi che potrebbero scottare le gengive
  • Piccole accortezze che rappresentano dunque un supporto prezioso e un ottimo alleato per assicurare la corretta igiene del cavo orale e per preservare le gengive da ogni possibile danneggiamento L’igiene orale domestica deve essere inoltre necessariamente affiancata da una pulizia dentale professionale, la cui frequenza va individuata in funzione delle necessità cliniche. Anche il paziente “sano” dovrebbe sottoporsi ad una visita di controllo e ad una seduta di igiene orale professionale almeno una volta l’anno.

La prevenzione in questo senso è molto importante, perché aiuta a contrastare la comparsa di malattie che possono interessare sia il cavo orale che il resto del nostro corpo.

Dott. De Luca Giancarlo

Lascia un commento

Studio Odontoiatrico dott. De Luca Giancarlo © 2021. P. IVA 03036080830


Privacy Policy - Cookie Policy